Anche la felicità fa notizia

Il giro del mondo grazie ai social network

 

Non sono una fan sfegatata dei social network. Diciamo che li uso per lavoro, per marketing e per tenermi aggiornata su cosa avviene nel mondo aldilà del mio naso.

Se devo confidare qualcosa ad un’ amica, scelgo sempre di farlo davanti ad un buon caffè, guardandola negli occhi e, se capita, abbracciandola.

Eppure Nicky mi ha smentita. I social network non sono solo strumenti del diavolo (citando mia nonna). A volte diventano un’occasione per fare qualcosa di grandioso.

Nicky (Nicoletta Crisponi sul passaporto) ha più o meno la mia età e, come me, un giorno ha mollato un lavoro ordinario per girare il mondo.

Ma non è questa la notizia sensazionale.

Prima di partire Nicky ha lanciato una sfida: fare il giro del mondo da sola, contando solo sulle amicizie social

Conoscete la teoria dei gradi di separazione? Ogni persona sulla terra è connessa ad un’altra da soli sei livelli di separazione. A quanto pare, grazie al nostro amico Zuckerberg, i gradi sono scesi a tre e mezzo.

Nessun bisogno di hotel, quindi. Facendosi accogliere da amici di amici di amici, seguendo una lunga catena di conoscenze, si può fare addirittura il giro dell’intero mondo.

Il resoconto dopo un anno dall’inizio della sua avventura?

33 paesi visitati

1230 nuovi amici

800 tazze di tè bevute

72 colpi di fulmine (Nicky, ti capisco…)

Numeri strepitosi, ma non scontati.

Per portare a termine la sua sfida Nicky ha lasciato a casa due odiose zavorre, scetticismo e pregiudizi, e ha caricato il suo zaino con due cose indispensabili: flessibilità e cuore aperto.

Poi ha indossato i panni della lifehugger (letteralmente: abbracciatrice di vita) ed ha affrontato con successo la sua sfida.

L’Australia mi ha insegnato esattamente questo: l’abbraccio è terapeutico, soprattutto quando si è capaci di superare le proprie resistenze e accogliere fra le braccia un estraneo. Il mio libro è costellato di abbracci che mi hanno scaldato il cuore, anche più di baci appassionati e del sesso.

Ecco perchè Nicky mi ha subito conquistata. Una persona così non puoi far altro che stringerla forte e dirle grazie per il messaggio di vita che diffonde, ovunque si trovi nel mondo.

Tre cose che mi piacciono di Nicky:

  • i colori delle sue foto sembrano rispecchiare la sua anima colorata
  • ha trovato una maniera intelligente di usare i social network
  • ti fa venire voglia di prendere una cartina geografica e disegnare una mappa di tutti gli amici sparsi per il mondo (e poi partire per riabbracciarli)

Grazie Nicky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.