Libri

CI VEDIAMO UN GIORNO DI QUESTI – Recensione

È da settimane che mi riprometto di girare una videorecensione su questo libro straordinario.

“Ci vediamo un giorno di questi”, già il titolo promette bene per una sognatrice come me.

In effetti il titolo è fondamentale per farci innamorare di un libro, serve a racchiudere quel tocco di originalità e poesia che cerchiamo nei libri di narrativa.

Mi piace l’idea di recensire i libri attraverso i video, credo lo farò molto spesso!

Del resto amo fare cose sempre nuove e la bellezza di essere una freelance è che sei tu a scegliere come veicolare un messaggio.

La mia prima videorecensione la dedico a Federica Bosco perchè mi ha presa per mano e mi ha fatto calare completamente nella storia delle sue protagoniste, Ludovica e Caterina, al punto che, quando sono arrivata all’ultima pagina del libro, mi è scesa una lacrima al pensiero che queste due fantastiche donne non siano reali.

Sarebbero sicuramente diventate mie amiche…

Ci ho messo due anni a decidermi. Per due anni il libro ha girovagato per le stanze della mia casa e per due anni mi sono rifiutata di leggerlo. Sapevo che parlava di una nota dolente, l’Australia, il mio posto nel mondo, e non volevo mettere il dito nella piaga.

Dopo aver terminato la stesura del mio romanzo, ho messo da parte le mie resistenze e ho letto la prima pagina del libro. Poi la seconda. Finchè non mi sono ritrovata sveglia, in piena notte, con la smania di seguire le vicende delle due protagoniste.

Ho riso e pianto, ho sperato e riflettuto. Che poi da un libro è questo che vogliamo: emozioni.

Recensire un libro scritto con tanta maestria poteva essere una mossa azzardata. È un pò come spingere il pubblico a leggere un romanzo collaudato proprio mentre il mio si affaccia timido sul mercato dei libri dedicati all’Australia.

Però una cosa ho imparato: ogni storia è a sé, ogni stile è a sé, ogni scrittore è diverso da un altro. Lo stesso tema si può affrontare in mille modi diversi.

Si dice sempre che nel processo di scrittura è importante continuare a leggere e  io preso alla lettera questo consiglio. Perchè, da uno scrittore affermato, c’è solo da imparare. Umilmente.

E allora, cara Federica Bosco, mi auguro che un giorno tu legga questo articolo e che mi voglia dedicare cinque minuti del tuo tempo. Perchè mi piacerebbe parlare di due temi, Australia & Amicizia, che porto nel cuore.

PS: basteranno 5 minuti?

PSS: Vi siete chiesti il collegamento fra il libro e la dipendenza affettiva? Guardate la videorecensione e lo scoprirete!

Valeria Plume

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.